Nicoletta Cerasomma Ph 

MIND POP

 

Una casa

Quattro mura

Due anime

Occhi che si guardano assenti, persi in un labirinto fatto di quotidianità diverse

Labbra stanche di finti sorrisi

Mani che non si  toccano ma che trattengono la lontanza fatta da una esistenza che diventa resistenza ad una vita che va alla deriva

Barche di carta in un mare di lacrime

Ci sono mille modi per dirsi addio.

Il peggiore è restare.

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari al funzionamento, cookie analitici, cookie preferenze, cookie di profilazione. Sono utilizzati anche cookie di terze parti destinati a offrirti video, pulsanti per la condivisione, caricamenti di contenuti da piattaforme social media.